pagoPA arriva a Novellara in via sperimentale - ::: COMUNE DI NOVELLARA (RE) :::

archivio notizie - ::: COMUNE DI NOVELLARA (RE) :::

pagoPA arriva a Novellara in via sperimentale

 

Che cos’è pagoPA?

pagoPA è un sistema di pagamenti elettronici realizzato per rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la Pubblica Amministrazione. Dal 1 gennaio 2020 tutte le Pubbliche Amministrazioni dovranno dotarsi di questo sistema; il Comune di Novellara ha però già avviato la sperimentazione dal 1 ottobre 2019.

pagoPA non è un sito dove pagare, ma una nuova modalità per eseguire i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione in modalità standardizzata. Si possono effettuare i pagamenti direttamente sul sito dell’Ente, attraverso i canali (sia home banking che sportelli ATM) della banca, presso i punti vendita SISAL, Lottomatica e Banca 5 o presso gli Uffici Postali.

 

pagoPA permetterà di pagare, una volta entrato completamente a regime, tributi, tasse, utenze, rette, quote associative, bolli e qualsiasi altro tipo di pagamento verso le Pubbliche Amministrazioni centrali e locali, ma anche verso altri soggetti, come le aziende a partecipazione pubblica, le scuole, le università, le ASL.

 

Come funzionano ora i pagamenti verso il Comune di Novellara?

Il Comune di Novellara ha iniziato una sperimentazione che coinvolgerà per gradi tutti i settori progressivamente integrando nei propri servizi on-line i servizi di pagamento pagoPA, distinguendo tra:

 

    • Pagamenti attesi dall’ente (da codice avviso): laddove l’utente risponde ad una posizione debitoria in scadenza nei confronti dell’ente. Il pagamento è atteso entro una determinata data.

 

    • Pagamenti spontanei: quando l’utente effettua un pagamento su propria, autonoma iniziativa.

 

Al momento è possibile effettuare le operazioni di pagamenti attesi dall’ente che riguardano lo Sportello Unico per l’edilizia.

 

Come?

ogni qualvolta il cittadino si rivolgerà agli uffici per un servizio a pagamento, sarà emesso un avviso di pagamento che riporterà l’importo, la scadenza dello stesso e il codice associato al pagamento stesso (lo IUV, ovvero Identificativo Unico Versamento).

Sull’avviso sarà inoltre riportato il QR Code tramite il quale sarà possibile pagare tramite APP (ad esempio l’APP della propria banca o della posta, Satispay o Sisal Pay). Si potrà continuare anche a pagare in contanti o tramite POS nelle ricevitorie e negli sportelli bancari, o tramite addebito sul proprio Conto Corrente. È importante però sapere che, per i pagamenti richiesti tramite pagoPA, non potrà più essere usato il metodo del bonifico su IBAN comunale.

A seconda del canale di pagamento, potranno essere applicate commissioni (da 0 a 1,50 a seconda del circuito di pagamento online, 2 euro per le ricevitorie, 7 euro per il pagamento in contanti in banca, da 1 a 2 euro per il pagamento tramite APP).

 

Quali sono i vantaggi di pagoPA per i cittadini?

Il principale vantaggio è quello di affidarsi ad un sistema unico di pagamento, semplice, rapido e trasparente (certezza dei costi di commissione, chiarezza degli importi), per effettuare qualsiasi tipo di pagamento verso la Pubblica Amministrazione.

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (108 valutazioni)